LIBERIAMO L’AQUILA: GLI HAWKS SMANTELLANO?

LIBERIAMO L’AQUILA: GLI HAWKS SMANTELLANO?

postato in: Mercato, NBA, News | 1

Gli Hawks non sono in un buon momento, la stagione non sta andando come previsto nè entusiasma come sperato, specialmente se confrontata con la passata stagione.

 

Per questo arriva un momento in cui bisogna prendere delle decisioni, anche estreme. Se non si riesce a fermare l’emorragia facendo qualche trade, allora si anticipa la “soluzione estrema”: rifondare.

Gli Hawks hanno un ottimo roster, ma con una “scadenza” ben precisa, ossia il 2017. Per quell’estate nessun contratto è garantito, inoltre gli unici ad essere eventualmente presenti sono Millsapp, Schroeder, Hardway jr e Tavares.

Ma prima di guardare all’estate 2017, meglio concentrarsi su grane impellenti, ossia il contratto di Al Horford. In scadenza dopo 9 anni passati ad Atlanta, il big man è molto ambito e potrebbe essere un ottima pedina di scambio prima della scadenza del mercato.

Andiamo con ordine vedendo quali sono le possibili destinazioni dei 3 uomini più ambiti di questi Hawks.


AL HORFORD

al horRuolo: C-F
Età:
 03/06/86
Altezza:  2.08
Peso: 106.6 kg.
Contratto: $12,000,000

Il più ambito e forse il più urgente da scambiare. Si perchè tra pochi mesi sarà free agent e sarebbe un vero peccato non ricavarci nulla. Ambito, motivato dopo 9 anni a cambiar casacca… Horford viaggia quest’anno a 15.3punti e  6.9rimbalzi ad allacciata di scarpe. Horford è uno di quei giocatori da “importo massimo”, che sarebbe pari a  $144,5 milioni in cinque anni se firmasse di nuovo con gli Hawks. La proprietà sarebbe interessata ma anche titubante sul firmare un contratto del genere, specie se si decide di rifondare. Qualora Horford rimanesse con gli Hawks fino alla conclusione della stagione, una squadra rivale potrebbe offrirgli un massimo di quattro anni e $107,3 milioni.

Ecco i rumors riguardanti le mete più probabili:

bosBoston Celtics

La squadra che probabilmente vuole il giocatore più delle altre. Ha spazio salariale, ottimi giocatori da inserire in una trade oppure inserire delle scelte future. Danny Ainge vuole Horford, ritenendolo (giustamente) funzionale e versatile per il gioco dei nuovi Celtics.

La cifra  ipotizzata non sarebbe un problema per i C’s, che hanno molto spazio salariale, qualora Ainge veda in Horford il giocatore che rappresenterà la franchigia nel prossimo futuro.

denDenver Nuggets

Altra franchigia che punta forte sul centro è quella di Denver. Non è ben chiaro quali siano i giocatori da mettere sul piatto e come possa essere la convivenza con The Manimal, ma la squadra del Gallo ha margine salariale ed uno dei payroll più bassi dell’intera lega…


JEFF TEAGUE:

TeagueRuolo: G
Età:
 
10/06/88
Altezza:  
1.88
Peso: 
81.6 kg.
Contratto:
 $8,000,000

Tantissime squadre seguono anche il play originario di Indianapolis. Lui intanto ha cancellato da instagram molte foto inerenti agli Hawks. Quest’anno Teague viaggia a 15.1punti e 5.5assist a sera, con un interessantissimo 40,8% dalla lunga distanza. Ecco le pretendenti:

Magic (x Oladipo)

Knicks


orlOrlando Magic

La franchigia della Florida è una di quelle squadre che sono alla caccia di un play di ruolo. Mentre Payton cresce bene, ma ancora non ha fatto il salto di qualità, Oladipo può essere il giocatore sacrificato per arrivare a Teague. Il roster diventerebbe interessante considerando i contratti lunghi d iHarris e Vucevic, i giovani Hezonja, Payton e Gordon. Da rinnovare Fournier in scadenza.

 

nykNew York Knicks

Loro si che sono alla disperata caccia di un playmaker. Inoltre, dopo le dichiarazioni di Jackson ed il licenziamento di Fisher, appaiono ancora più in “costruzione”. Sicuri del posto solo Melo e il rookie Porzingis. Teague sarebbe ottimo per le esigenze della franchigia newyorkese. Difficile ma non impossibile arrivare a lui con una trade. Il payroll, come ormai sappiamo, non è un problema per i Knicks.

 

pacIndiana Pacers

Una trade che potrebbe essere molto interessante è quella che riporterebbe “a casa” il play. Le due squaddre hanno parlato di una eventuale trade che coinvolga i loro due playmaker, ossia Teague e G. Hill. I due guadagnano lo stesso stipendio.

 

 

jazUtah Jazz

Incredibile se pensiamo al numero di guardie che i Jazz hanno nel loro roster, ma la trade potrebbe essere favorita dagli ottimi rapporti tra Mike Budenholzer e il GM Dennis Lindsey oltre che l’head coach Quin Snyder, conosciuti durante l’esperienza agli Spurs. Per far si che la trade vada in porto, i Jazz metterebbero sul piatto Rodney Hood.


KYLE KORVER:

korverRuolo: F
Età:
 
17/03/81
Altezza: 
2.01
Peso: 
95.3 kg.
Contratto:
$5,746,479

L’anno scorso era indubbiamente l’arma in più degli Hawks. Quest’anno pare abbia perso la continuità robotica acquisita, ma rimane un tiratore mortifero dall’arco (42.8%)

cavsCleveland Cavaliers

E se parliamo di tiratori, non può che essere tirata in ballo la squadra di Lebron James. È dalla prima esperienza Heat che LBJ è stato corcondato da cecchini, pronti a sfruttare gli spostamenti difensivi provocati dalle sue penetrazioni. I Cavs sono imbarazzantemente fuori caps, ma hanno un paio di giocatori da mettere sul piatto (Mozgov, Varejao). Kyle Korver sarebbe la ciliegina sulla torta per la franchigia dell’Ohio.

Segui Massimo Mele:

Ingegnere

Ingegnere, emigrato, fondatore, giocatore. Ha imparato prima a stoppare che ad usare i congiuntivi a scuola.

Ultimi messaggi

Una risposta

  1. […] abbiamo già accennato nell’articolo sulla possibile rifondazione degli Hawks, Korver è finito nel mirino dei Cavs. Tiratore mortifero, anche se non brillante come la passata […]

Commenta l'articolo