L’ARBITRO BILL KENNEDY SI DICHIARA GAY

L’ARBITRO BILL KENNEDY SI DICHIARA GAY

postato in: Curiosità, NBA, News | 0

Nella lega delle “prime volte”, del primo giocatore dichiaratosi gay (Jason Collins), della prima donna head-coach (Becky Hammon), non poteva mancare questa: Bill Kennedy, arbitro NBA da 18 anni, dichiara di essere orgogliosamente omosessuale.

“I am proud to be an NBA referee, and I am proud to be a gay man.”

Il tutto nasce dalla partita in cui Rajon Rondo è stato espulso per (apparentemente) non aver detto nulla. Nulla fino all’espulsione, perchè dopo il suo linguaggio è stato molto volgare e offensivo per chi come Kennedy è omosessuale. Di seguito il virgolettato di Rajon:

“You’re a m———–g faggot…You’re a f—–g faggot, Billy.”

L’espulsione di Rondo:

 

Il play di Sacramento è stato sospeso per una gara, dopo che la NBA ha indagato sulla questione. Negli ultimi anni anche Noah e Kobe Bryant hanno avuto sospensioni in seguito ad un linguaggio offensivo simile. La NBA non permette, anzi, scoraggia ogni tipo di discriminazione sul campo da gioco, specise se proveniente da giocatori idoli di folle di ragazzini.

Kennedy proprio per questo ha scelto di dichiararsi pubblicamente, ha dichiarato ad Adrian Wojnarowski: “I am proud to be an NBA referee, and I am proud to be a gay man. I am following in the footsteps of others who have self-identified in the hopes that will send a message to young men and women in sports that you must allow no one to make you feel ashamed of who you are.”

In una lega così aperta, libera e all’avanguardia risulta “facile” rendere pubblico un qualcosa che in altri campionati sarebbe impossibile fare con la stessa leggerezza. Lo sport arriva alle “masse” e diffondere una cultura tollerante non può che fare del bene….

Segui Massimo Mele:

Ingegnere

Ingegnere, emigrato, fondatore, giocatore. Ha imparato prima a stoppare che ad usare i congiuntivi a scuola.

Ultimi messaggi

Commenta l'articolo