LA PAURA FA 54-70

LA PAURA FA 54-70

postato in: Milano, SemiPro | 0

GSQSA 54 – VOGHERA 70


Facce bianche, occhi spenti e animo di chi doveva portare la pagella a scuola -concedetemi il paragone calcistico- con tutti “under5.5”.

Avevano 7dita per mano? No. Avevano 6 braccia? No. Avevano tre gambe? No (oddio, su uno ho il dubbio…). Ma erano una buona squadra, si notava in campo e lo sapevamo da prima, lo sapevamo bene, ci era stato detto e ridetto… fin troppo forse.

Qualcuno ben più famoso di me ha dichiarato, in un discorso di rara forza motivazionale, una frase semplice ma che racchiude le basi per giocare alla pari con chiunque:

limits like fears are often just an illusion

MJ

Il timore reverenziale ci ha giocato contro. Rabbia agonistica e quella voglia di voler “mangiare il cuore da petto” agli  avversari latitava per tutto il primo quarto. Regalare 10 minuti ad una squadra buona non è accettabile, perché ti punisce: infatti scivoliamo fino al -13 ad inizio 2°quarto.

Scrollate le remore iniziali iniziamo a giocare. Difesa alta e fiducia che pian piano inizia a tornare. Arriviamo anche a -8, ma mai riusciamo a chiudere il gap, complici errori di lucidità! Perchè la fatica enorme spesso non viene ripagata in termini di differenza punti. Ed allora alcuni errori banali ci ricacciano dietro e questo elastico si tende e si rilassa fino a stabilizzarsi sul passivo finale di -16.

Cosa ci insegna questa sconfitta? Ci dice chiaramente -e lo dico senza alcun problema- che siamo una squadra che può vincere il campionato. Ma ha un grosso avversario, che se non affrontato in maniera giusta, non sarà mai battibile, ossia:

N O I

[ratings]

Segui Massimo Mele:

Ingegnere

Ingegnere, emigrato, fondatore, giocatore. Ha imparato prima a stoppare che ad usare i congiuntivi a scuola.

Ultimi messaggi

Commenta l'articolo