CAVALIERS E WARRIORS, CHI PERDEREBBE DI PIU’ SENZA LEADER?

CAVALIERS E WARRIORS, CHI PERDEREBBE DI PIU’ SENZA LEADER?

postato in: Analisi, NBA | 0

Era un tranquillo pomeriggio di Novembre. Nel gruppo di whatsapp, in una delle solite conversazioni con gli amici, tra una “mozzarellona” e l’altra, è partita una piacevole discussione (piacevole un cazzo, ci siamo scannati) che trovo interessante da condividere con i lettori.

La domanda è semplice, la soluzione perversa e molto soggettiva:

chi andrebbe a perdere di più tra Cleveland e Golden State in caso di assenza del proprio leader?

Non sto chiedendo di valutare se le squadre arrivano o meno ai playoff o la loro eventuale posizione in classifica, ma semplicemente quale squadra risulta essere “più squadra” anche senza la guida del proprio giocatore di riferimento. A costo di sembrare più scontato di un divano di poltrone&sofà, i leader in questione sono chiaramente James e Curry, e per avallare una tesi piuttosto che l’altra, illustrerò alcune statistiche della stagione in corso che trovo particolarmente interessanti. Ma andiamo con ordine.


STATISTICHE GENERALI

I numeri che stanno mettendo in piedi i due giocatori sono spaventosi. Se da un lato Curry ha battuto i record addirittura di MJ come punti realizzati nelle prime 8 partite stagionali, James certo non è da meno. La differenza tra i due in termini statistici è minima, anche se i Golden State Warriors sono ancora imbattuti (16-0, nessuno ha iniziato come loro nella storia NBA) mentre Cleveland ha un record di 11-4, che li piazza comunque al vertice della Eastern Conference.

curry 27-11-15

 

james 27-11-15

 

 


SHOT CHART

Le mappe di tiro dei due giocatori lasciano sbiglottiti, non tanto per la quantità di “verde” (le zone in cui il giocatore tira al di sopra delle medie della lega) di quella di Curry, ma per il fatto che al ferro tirano con più o meno la stessa percentuale -anche se Lebron tira quasi il doppio di Step- nonostante la differenza di peso e stazza sia abbissale.

Nella vista “semplificata” si nota meglio la distribuzione di tiri presa dai due. Curry tira ovviamente di più da tre, anche perchè tira più di tutti nella lega dalla lunga distanza. Lebron predilige il pitturato, anche se non disdegna il long two, e “soffre” solo nell’angolo sinistro dove tira poco e male (1/6)Step è in uno stato di forma che lo rende alieno più che umano e migliora le medie della lega da tutte le distanze tranne che dall’angolo sinistro (dove è giallo, quindi in linea con le medie).


ASSIST FG %

Un dato molto interessante nella sua lettura è quello relativo alle percentuali dei giocatori assistite dal “leader” in questione confrontate con le medie stagionali dei giocatori.

È forse sorprendente vedere come le statistiche dei giocatori dei Cavs aumentano sensibilmente quando assistiti da Lebron James. Uno su tutti: Kevin Love. Per chi sostiene che il dualismo tra i due sia deleterio per la squadra, i dati dicono che James ha come suo “bersaglio” preferito proprio il numero #0, che ringrazia mettendo triple con il 44.7% a fronte della media stagionale del 38.5%. Solo JR Smith e Mo Williams peggiorano le proprie medie.

JAMES passaggi e assistenze

PASS TOFREQPASSASTFGMFGAFG%+/-3FGM3FGA3FG%+/-
Love, Kevin23.1%15234377450.0+5.3173844.7+6.2
Williams, Mo16.6%1098112740.7-7.951926.3-9.3
Dellavedova, Matthew14.7%9710122254.5+12.371353.8+15.3
Smith, J.R.14.1%9310133834.2-6.182040.0+0.0
Mozgov, Timofey7.4%49992240.9+7.2020.0-
Jefferson, Richard6.4%42991752.9+6.84944.4+6.9
Thompson, Tristan6.2%41891464.3+5.3000.0-
Cunningham, Jared5.2%34661346.2+14.23742.9+7.6
Jones, James3.3%22441136.4-3.641136.4-8.8
Varejao, Anderson2.9%19444100+53.3000.0-

Passando a Golden State possiamo notare come Curry, nonostante sia un fino assist-man, sia numericamente e sia in termini di spettacolarità, non migliori le medie dei proprio compagni…. anzi! Green, suo bersaglio preferito, riduce di 6-7 punti le sue medie realizzative. Certo è che la riduzione in termini di punti percentuale è minima (escludendo i casi in cui i passaggi siano meno di 3), ma con quasi 6 assist per partita ci si aspettava un contributo diverso dalle sue assistenze.

CURRY passaggi e assistenze

PASS TOFREQUENCYPASSASTFGMFGAFG%+/-3FGM3FGA3FG%+/-
Green, Draymond33.7%29820215042.0-6.482236.4-7.1
Thompson, Klay20.0%17726276939.1-4.5133636.1-3.7
Barnes, Harrison12.8%11314163348.5-1.231030.0-9.6
Iguodala, Andre11.2%99791850.0-3.72540.0-5.5
Bogut, Andrew8.7%7710101662.5-4.8000.0-
Ezeli, Festus6.3%56881942.1-14.6000.0-
Livingston, Shaun2.3%2011333.3-16.7000.0-
Speights, Marreese1.9%1722540.0+7.6010.0-25.0
Rush, Brandon1.0%911250.0+1511100+66.7
Clark, Ian0.7%60020.0-39.3020.0-33.3
Thompson, Jason0.6%511250.0+3.7000.0-
McAdoo, James M.0.5%4111100+43.7000.0-
Barbosa, Leandro0.3%30020.0-41.3010.0-36.0

A voi anche un riassunto grafico, evidenziando alcuni dei giocatori più serviti.

AGGIORNAMELE COURT FULL2

 


DEFENSIVE STATS

Le statistiche difensive individuali sono da prendere chiaramente con le dovute precisazioni. Golden State è una squadra che difende molto bene coralmente, ben organizzata e soprattutto super-atletica. In un sistema del genere un difensore medio/buono come Curry (anche se si potrebbe aprire un altro dibattito sulle qualità difensive sel #30) compie un salto di qualità perchè aiutato dal “sistema”. È pur vero che le singole individualità rendono perfetto un sistema ben organizzato, non a caso i GSW sono 16-0 e con il mniglior net rating (differenza punti fatti/subiti per su 100 possessi) della lega.

Rimane impressionante vedere come Lebron James riesca ad abbassare di almeno 10 punti percentuale le medie dei suoi avversari in ogni punto del campo. In situazione di 1vs1 James a mio avviso è uno dei migliori difensori della lega, non ai livelli di Butler o Leonard, ma non siamo così lontani.

 

CURRY DEFENSE DASHBOARD

CategoryGPGDFGMDFGADFG%FREQFG%Diff%
Overall15154.110.339.6100%42.3-2.7
3 Pointers15141.13.532.134.4%33.5-1.4
2 Pointers15152.96.743.665.6%46.0-2.4
Less Than 6 Ft15110.91.556.514.9%56.8-0.3
Less Than 10 Ft15151.33.044.429.2%51.2-6.8
Greater Than 15 Ft15142.15.936.057.8%35.60.4

 

JAMES DEFENSE DASHBOARD

CategoryGPGDFGMDFGADFG%FREQFG%Diff%
Overall15151.97.326.4100%43.2-16.8
3 Pointers15140.52.918.240.0%32.0-13.8
2 Pointers15141.44.431.860.0%46.9-15.1
Less Than 6 Ft15130.71.645.821.8%56.9-11.1
Less Than 10 Ft15130.81.941.426.4%52.4-11.1
Greater Than 15 Ft15151.04.820.865.5%35.9-15.0

CONFRONTO ADVANCED STATS

Ho voluto effettuare il confronto finale sulle statistiche avanzate a mio avviso più significative, anche qui abbastanza simili tra loro.

Tra le varie voci inserite sono presenti: offensive e defensive net rating, che per un singolo giocatore sono pari ai punti fatti o subiti dalla squadra su 100 possessi, quando il giocatore in questione è presente sul terreno di gioco, ed il conseguente net rating, ossia la differenza tra le due voci precedenti.

Le voci AST% e REB% sono inerenti al numero di assist e rimbalzi effettuati rispetto al totale della squadra, quando il giocatore è presente sul campo di gioco. L’EFG% invece è la percentuale dal campo “effettiva”, che da un peso maggiore (1.5 volte in più) al canestro da 3 rispetto a quello da 2 punti.

Concludo con l’USG%, la percentuale di utilizzo del giocatore nei possessi offensivi, ed il PIE, che rappresenta il Player Impact Estimate, valore che dovrebbe dare idea della percentuale di eventi durante la partita in cui il giocatore è coinvolto. 

confronto Curry - Lbj
Curry – James

 

Questi dati non sono a favore di uno o dell’altro, ne sono esaustivi per un confronto completo per scegliere uno o l’altro. La domanda lascia magari il tempo che trova, ma è stata una buona scusa per scavare a fondo nelle statistiche avanzate (prese tutte da NBA.com) dei due giocatori. Dite la vostra.

[ratings]


 

 

 

Segui Massimo Mele:

Ingegnere

Ingegnere, emigrato, fondatore, giocatore. Ha imparato prima a stoppare che ad usare i congiuntivi a scuola.

Ultimi messaggi

Commenta l'articolo