AC/DC: CORRENTE ALTERNATA, CORRENTE CONTINUA

AC/DC: CORRENTE ALTERNATA, CORRENTE CONTINUA

postato in: Milano, SemiPro | 0

BASKET CITTA’ DI OPERA 62 – GSQSA 61


No, non ho sbagliato sito. Non sto facendo una recensione di un concerto rock e nemmeno un saggio di fisica. Ma nessun paragone mi risultava migliore per descrivere la situazione della squadra in questo momento.

Cito da Wikipedia:

In elettrotecnica la corrente alternata (CA o AC dall’inglese: Alternating Current) è un tipo di corrente elettrica caratterizzata da un alternarsi di pulsazioni positive e pulsazioni negative.

Siamo esattamente così. Il nostro andamento è sinusoidale: quando raggiungiamo il picco segue sempre un momento di calo. E questo capita quando il vantaggio è addirittura in doppia cifra, il che ci costringe a vincere di nuovo una partita che avevamo già vinto. E, come abbiamo visto ieri, non sempre riesce.

Perdere di un punto fa male, fa pensare alle occasioni sprecate e ai singoli errori commessi. Ma perdere ogni tanto può far bene, può evidenziare dei difetti da correggere che la vittoria copre, come se buttassimo polvere sotto al tappeto.

E la Squadra (non a caso con la lettere maiuscola) per essere considerata tale deve rialzarsi e compattarsi per correggere insieme gli errori, stringere le viti che si sono allentate e lavorare più forte di prima. Dobbiamo far si che la tensione non cali mai, che la corrente diventi continua: i cali di concentrazione possono essere letali e semplicemente non possiamo permetterceli.

Nessun migliore in campo, lo siamo tutti quando partiamo 10a2 e non lo è nessuno quando per 7 minuti del secondo quarto facciamo 4 punti. La cattiveria non ci manca, ma la costanza si. Non si molla, non si può mollare un cazzo di nulla, nemmeno per un secondo. Ci si rialza, e lo si fa tra una settimana contro una squadra forte (Voghera).

La strada è lunga e, per completare le citazioni, non posso che chiudere con un grandissimo pezzo degli AC/DC:

I tell you folks

It’s harder than it looks

IT’S A LONG WAT TO THE TOP

IF YOU WANNA ROCK ‘N’ ROLL

 


 

Segui Massimo Mele:

Ingegnere

Ingegnere, emigrato, fondatore, giocatore. Ha imparato prima a stoppare che ad usare i congiuntivi a scuola.

Ultimi messaggi

Commenta l'articolo